“IL RAP PASSA SEMPRE DALL’INTROSPEZIONE” INTERVISTA A MEZZOSANGUE

SCARICA L'APP

Un’intervista a MezzoSangue riguardo tanti argomenti: dal progetto Hurricane al suo recente passato, sembra che il rapper con il passamontagna abbia ancora molto da dire.

Sono passati sette anni da quando MezzoSangue rilasciò Musica Cicatrene: un brano che – piaccia o no – ha ridefinito i canoni del conscious rap italiano, introducendo barre pregne di contenuto ed impreziosite da citazioni prese dal mondo del cinema, della filosofia e della letteratura. Ma quella di MezzoSangue non è stata una novità solo in termini musicali, visto che tuttora continuiamo a considerarlo come “il rapper con il passamontagna”: una scelta difficile ma coraggiosa, che lo ha più volte tormentato ma che alla fine ha deciso di accettare. Perché ai tempi di Capitan Futuro vol.1 – contest organizzato da Esa nel lontano 2012  – lasciare che le parole fossero le protagoniste era una rivoluzione, oggi è sinonimo di incertezza. In primis perché ormai di rapper mascherati ce n’è più di uno, anche tra gli emergenti o tra gli sconosciuti che si cimentano nel gioco, ed in secondo luogo perché vendere la propria immagine è una mossa di cui nessuno oggi può fare a meno in questo business. Leggi tutto su Rapologia >

Siti partner